Ultima modifica: 7 giugno 2018

Carta dei servizi

Visualizza carta servizi in formato.doc

A.S. 2017/2018

La carta dei servizi esplicita gli standard qualitativi del servizio scolastico offerto dall’Istituto Professionale Statale Industria e Artigianato “DALMAZIO BIRAGO” di Torino, traendo ispirazione fondamentale dai principi contenuti negli articoli 3, 33 e 34 della Costituzione italiana.

Gli operatori scolastici si sono posti i seguenti obiettivi:

  1. Uguaglianza: nessuna discriminazione è permessa per motivi di sesso, razza, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizione psicofisiche e socio economiche.
  1. Imparzialità: gli erogatori del servizio scolastico agiscono seguendo criteri di obiettività, equità e professionalità.
  1. Continuità: regolarità e continuità del servizio e delle attività educative, anche in situazioni di conflitto sindacale, nel rispetto delle leggi e delle disposizioni contrattuali in materia.
  2. Accoglienza, integrazione e frequenza, con iniziative volte a:
  • accogliere genitori ed allievi
  • fornire servizi per ridurre il disagio giovanile, la dispersione e l’insuccesso scolastico
  • promuovere, anche con attività extra scolastiche, l’integrazione, con particolare riguardo agli allievi delle classi iniziali, agli allievi stranieri, ai degenti in ospedale, ai disabili
  • informare con i mezzi di comunicazione più adatti.
  1. Rispetto dei diritti:
    • all’istruzione e all’educazione
    • al rispetto della sfera affettiva e cognitiva
  • all’orientamento come processo formativo continuo, finalizzato alla formazione e alla maturazione della personalità dello studente
  • alla trasparenza e informazione sui percorsi didattici e criteri di valutazione
  • alla visione o copia della documentazione (verifiche scritte, programmi didattici, verbali consigli di classe, registro del professore).
  1. Partecipazione, con iniziative di:
  • promozione della gestione partecipata della scuola attraverso gli organi collegiali
  • coinvolgimento di enti pubblici e privati per iniziative di carattere culturale, sociale, civile e professionale.
  1. Efficacia, efficienza e trasparenza, con iniziative di:
  • massima semplificazione delle procedure
  • armonizzazione degli orari dei servizi scolastici
  • informazione completa, accessibile e trasparente
  • libertà di insegnamento in accordo con la programmazione degli organi collegiali
  • aggiornamento continuo programmato

INFORMAZIONI E COMUNICAZIONI A STUDENTI E  FAMIGLIE

RESPONSABILE PERIODO
Assemblea per l’informazione su regole Presidenza Il sabato precedente
e organizzazione dell’istituto l’inizio delle lezioni,
ore 15.00
Ricevimento individuale genitori e Presidenza, coordinatore Intero anno scolastico
alunni (su appuntamento) di classe, docenti
Informazione sulla programmazione Consiglio di classe Ottobre
annuale del Consiglio di classe
Informazione sulle valutazioni delle Ogni docente Intero anno scolastico
prove scritte e orali tramite diario o
colloquio su appuntamento
Informazione su profitto e Coordinatore di classe Intero anno scolastico
comportamento tramite
telefono/colloquio
Informazione sull’andamento del profitto Coordinatore di classe Inizio dicembre e aprile
e comportamento tramite pagellini
Incontri programmati pomeridiani con le Tutti i docenti Dicembre – aprile
famiglie
Informazione su profitto e Coordinatore di classe Prima metà di febbraio
comportamento tramite pagella
Informazione su andamento negativo del Coordinatore di classe Febbraio–aprile/maggio
profitto e comportamento tramite
fonogramma/lettera di convocazione
Comunicazione scritta ai genitori degli Coord. di classe Giugno
alunni promossi con debito
Registro elettronico Infoschool Intero anno scolastico
Tramite password fornita
in didattica.

L’informazione all’utenza è garantita mediante l’affissione all’albo/sito web dei seguenti atti:

  • Organigramma dei servizi amministrativi, tecnici e generali e degli organi collegiali
  • Orario di servizio dei docenti e del personale A.T.A
  • Organici del personale docente e A.T.A
  • Delibere del Consiglio di Istituto
  • Manuale della Qualità
  • T.O.F.: Piano Triennale dell’Offerta Formativa
  • Carta dei Servizi
  • Regolamento d’Istituto

DIDATTICA E ORGANIZZAZIONE GENERALE

L’istituto si impegna a

  • Fornire attività educative di qualità, ispirate ai principi enunciati e agli obiettivi dei programmi ministeriali
  • Aggiornare e   pubblicizzare  il POF

consultabile presso il sito Web dell’Istituto e disponibile gratuitamente in estratto o integralmente con un contributo spese

  • Favorire l’orientamento continuo elaborando strumenti per la continuità armonica tra i vari gradi di istruzione
  • Scegliere libri di testo aggiornati da un punto di vista culturale, educativo ed economico
  • Integrare i libri di testo con materiale didattico prodotto dagli insegnanti
  • Assegnare compiti sia in classe sia a casa che rispettino i tempi medi di studio degli alunni e consentano anche di coltivare altri interessi
  • Applicare il Contratto Formativo col quale l’Istituzione Scolastica rende esplicito il proprio operato, che coinvolge i vari organi del servizio scolastico, gli studenti e le loro famiglie.

CONTRATTO FORMATIVO

I docenti,

per realizzare al meglio i seguenti obiettivi individuati dal Collegio Docenti,

  • fare in modo che ogni studente possa conseguire il miglior risultato scolastico possibile
  • favorire una disposizione favorevole degli studenti e delle famiglie nei confronti dell’istituto
  • rendere consapevoli studenti e famiglie del proprio ruolo ed indurli ad assumersi le conseguenti responsabilità,

si impegnano a:

  • illustrare la propria offerta formativa e motivare il proprio intervento didattico
  • esplicitare le strategie, gli strumenti di verifica e i criteri di valutazione
  • valorizzare il prodotto scolastico dell’allievo ed aprirsi ad un ascolto attivo delle istanze dell’allievo
  • favorire il recupero e il potenziamento delle capacità dell’allievo
  • colloquiare in modo pacato e teso alla risoluzione delle difficoltà
  • fornire spiegazioni dettagliate, ripetute ciclicamente e ampliate progressivamente
  • controllare assiduamente l’avvenuta comprensione e assimilazione dei contenuti attraverso domande in classe e controllo dello studio personale e/o del lavoro svolto a casa
  • rendere consapevoli gli alunni che “l’errore” non è momento puramente negativo della loro prestazione, ma che dalla sua accettazione inizia il cammino di miglioramento
  • stabilire con equo anticipo le verifiche scritte previste comunicando la tipologia e la data agli alunni
  • stabilire con gli altri docenti della classe le verifiche scritte in modo da non svolgerne più di una nello stesso giorno
  • riconsegnare le verifiche corrette il più presto possibile e comunque non oltre i 15 giorni di attività didattica dall’effettuazione
  • adottare metodologie relazionali comuni improntate al rispetto reciproco nei confronti dei ragazzi e avere un atteggiamento disponibile al dialogo ma fermo riguardo al rispetto delle regole e della esecuzione dei lavori.

Gli studenti, relativamente al comportamento, si impegnano a:

  • essere puntuali nel rispettare gli orari scolastici e l’esecuzione dei compiti assegnati
  • comportarsi in modo educato e corretto nei confronti di docenti, compagni e di tutto il personale dell’istituto
  • aver cura degli ambienti e del materiale scolastico
  • non utilizzare in classe materiali di svago anche tecnologici come cellulari, lettori di musica e carte da gioco…
  • portare sempre con sé a scuola il libretto dello studente e il diario e tutto il materiale necessario (libri, quaderni, vocabolari, materiale e indumenti regolamentari per le esercitazioni pratiche e per l’educazione fisica, materiale da disegno…)
  • in caso di assenza, informarsi in modo completo sulle attività svolte nel periodo di assenza e sui compiti a casa assegnati
  • attendere l’arrivo del docente nel cambio d’ora rimanendo in classe e al proprio posto
  • partecipare agli IDEI, in caso di segnalazione da parte dei docenti.

Gli studenti, relativamente al dialogo educativo, si impegnano a:

  • seguire con attenzione le attività didattiche, comprese le interrogazioni
  • partecipare in modo pertinente, attivo e costruttivo al dialogo educativo, in modo tale che ciascuno studente della classe abbia l’opportunità di esprimersi liberamente.

I genitori si impegnano a:

  • conoscere l’offerta formativa della scuola
  • collaborare attivamente con i docenti per una comune azione educativa e formativa
  • seguire l’andamento didattico-disciplinare dei figli:
  1. controllando quotidianamente il libretto dello studente e il diario per verificare le assenze, prendere visione dei voti e di eventuali comunicazioni dei docenti
  1. partecipando alle riunioni collegiali (assemblee e consigli di classe aperti)
  1. utilizzando i colloqui previsti con i docenti.

AUTONOMIA ORGANIZZATIVA E DIDATTICA

Nell’ambito dell’autonomia organizzativa e didattica è prevista l’istituzione di:

  • Staff di Presidenza, composto dal Dirigente scolastico (e convocato dallo stesso), i collaboratori del Dirigente, i docenti con incarico di funzione-strumentale, il Direttore amministrativo, il responsabile dell’Ufficio Tecnico, gli addetti alla sorveglianza delle succursali, il responsabile Qualità e il responsabile Accreditamento regionale. Questo organo esprime pareri sulle attività della scuola, sull’organizzazione dell’istituto e su ogni altro argomento proposto dal dirigente scolastico.
  • Dipartimenti del Collegio dei Docenti, composti da tutti i docenti, con competenze didattiche ed organizzative.
  • Assemblea dei Coordinatori di Dipartimento, composta da tutti i Coordinatori di Dipartimento, per armonizzare su linee comuni l’azione pedagogica della scuola.
  • Commissione Formazione Classi, a cui partecipa anche un insegnante di sostegno agli alunni disabili. Ispirandosi agli obiettivi enunciati nella prima pagina della Carta dei Servizi, agisce secondo i criteri approvati dal collegio docenti: suddivisione armonica degli allievi con buon profitto, dei disabili, degli allievi stranieri, dei fuori età, di quelli provenienti da fuori città, dei ripetenti e degli allievi con sette in condotta fra le varie classi (i ripetenti e i sette in condotta non saranno inseriti nella sezione originaria).

ORARIO LEZIONI

Le lezioni si articolano dal lunedì al sabato, con 32 ore settimanali.

Durante la pausa pranzo gli allievi possono rimanere nell’Istituto nella sala di lettura adiacente al bar interno.

Le lezioni iniziano alle ore 8,00 e terminano alle 14.05, con due intervalli, dalle ore 09.55 alle 10.05 e dalle ore 11.55 alle 12.05 (le classi IV e V della sede effettuano l’intervallo dalle ore 08.55 alle 09.05 e dalle 10.55 alle 11.05). Un ulteriore intervallo sarà effettuato dalle 13.55 alle 14.05 per le classi con rientro pomeridiano.

ISCRIZIONI

CLASSE PRIMA

  1. Procedura online scaricabile dal sito ipsiabirago.it dal 16 gennaio al 6 febbraio 2018 (la didattica è a disposizione per assistenza).
  1. Certificato di Licenza Media
  1. Fotocopia della Scheda Personale rilasciata dalla scuola media
  1. Una foto tessera
  1. Fotocopia codice fiscale
  1. Per gli alunni con esonero dal pagamento delle tasse scolastiche (modello ISEE)
  • versamento di € 10.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago (causale Tassa Assicurazione Educazione Fisica e di laboratorio + libretto assenze)
  1. Per gli altri alunni
  • versamento di € 130.00 sul c/c 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago

N.B. L’Attestato o Certificato di Licenza Media dovrà essere presentato entro il 30 giugno.

CLASSI SECONDE E TERZE

  1. Procedura online scaricabile dal sito ipsiabirago.it dal 16 gennaio al 6 febbraio 2018 (la didattica è a disposizione per assistenza).
  1. Per gli alunni con esonero dal pagamento delle tasse scolastiche (modello ISEE)
  • versamento di € 10.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago (causale Tassa Assicurazione Educazione Fisica e di laboratorio + libretto assenze)
  1. Per gli altri alunni
  • versamento di € 130.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago

CLASSE QUARTA

  1. Procedura online scaricabile dal sito ipsiabirago.it dal 16 gennaio al 6 febbraio 2018 (la didattica è a disposizione per assistenza).
  1. a) Per gli alunni con esonero dal pagamento delle tasse scolastiche (modello ISEE)
  • versamento di € 10.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago (causale Tassa Assicurazione Educazione Fisica e di laboratorio + libretto assenze)
    1. Per gli altri alunni
  • Versamento di € 21.17 (per i ripetenti €15.13) sul c/c 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – (causale tasse scolastiche)
  • versamento di € 130.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago

N.B.      Il Diploma di Qualifica potrà essere ritirato con apposita domanda  allegando versamento di

  • 13 sul c.c.p. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – (causale ritiro Diploma di Qualifica).

CLASSE QUINTA

  1. Procedura online scaricabile dal sito ipsiabirago.it dal 16 gennaio al 6 febbraio 2018 (la didattica è a disposizione per assistenza).
  1. a) Per gli alunni con esonero dal pagamento delle tasse scolastiche (modello ISEE)
  • versamento di € 10.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago (causale Tassa Assicurazione Educazione Fisica e di laboratorio + libretto assenze)
    1. Per gli altri alunni
  • Versamento di € 15.13 sul c.c.p. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – (causale tasse scolastiche)
  • versamento di € 130.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago

ESAME DI QUALIFICA

Presentazione della domanda entro il 30/11 ed eventuale consegna del Diploma di  Licenza Media. · versamento di € 130.00  sul c.c.p. 28073104 intestato a  Ipsia Dalmazio Birago (causale

Ammissione Esami)

ESAME DI STATO

Presentazione della domanda entro il 30/11.

  • versamento di € 85.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago (causale Ammissione Esami)
  • Versamento di € 12.09 sul c.c.p. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – (causale tassa Esame di Stato)

PRIVATISTI

  1. ESAMI INTEGRATIVI

Domanda, documentazione entro il 01/09.

PRIME E SECONDE

  • Versamento di € 12.09 sul c.c.p. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – (causale tassa Esame Integrativo)

TERZE – QUARTE – QUINTE

  • versamento di € 130.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago (causale Ammissione Esami Integrativi)
  • Versamento di € 12.09 sul c.c.p. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – (causale tassa Esame Integrativo)
  1. ESAMI DI STATO

Domanda, documentazione entro il 30/11.

  • versamento di € 130.00 sul c.c.p. 28073104 intestato a Ipsia Dalmazio Birago (causale Ammissione Esame)
  • Versamento di € 12.09 sul c.c.p. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – (causale tassa Esame)

RITIRO DIPLOMI

  1. Domanda su prestampato fornito dalla scuola o scaricabile dal sito ipsiabirago.it
  1. Versamento di € 15.13 sul c.c.p. 1016 intestato a Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – (causale ritiro Diploma)

SERVIZI AMMINISTRATIVI E DI SEGRETERIA

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO

Gli uffici di segreteria (didattica, amministrativa e contabilità) adottano metodi volti alla celerità e semplificazione delle procedure.

SEGRETERIA DIDATTICA ( UFFICIO ALLIEVI )

  • DAL LUNEDÌ AL VENERDI’ DALLE ORE 11.00 ALLE ORE 13.00.
  • SABATO DALLE 10.00 ALLE 12.00.
  • RICEVE L’UTENZA IN ORARIO POMERIDIANO IN OCCASIONE DI SCRUTINI, CONSIGLI DI CLASSE E ATTIVITA’ LEGATE ALLA DIDATTICA

Nel periodo delle iscrizioni e fino all’inizio delle lezioni, la Segreteria Didattica sarà aperta al pubblico dalle ore 09.00 alle13.00.

SEGRETERIA AMMINISTRATIVA: DAL LUNEDÌ AL SABATO

  • DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00.

CONTABILITA’: DAL LUNEDÌ AL VENERDì

  • DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 12.00.

UFFICIO TECNICO: DAL LUNEDÌ AL SABATO

  • SOLO SU APPUNTAMENTO

RILASCIO DEI DOCUMENTI

Per il rilascio di documenti, copie conformi, certificati d’iscrizione e frequenza degli alunni, certificati di servizio, dichiarazioni varie, ecc. è sufficiente la richiesta verbale anche telefonica e sarà cura degli impiegati addetti ai servizi annotare per iscritto le richieste con la relativa data, al fine di rispettare i tempi tecnici per il rilascio.

I certificati di servizio saranno rilasciati entro 3 giorni lavorativi dalla richiesta. I certificati di iscrizione e frequenza, i provvisori e i sostitutivi dei diplomi richiesti dagli alunni verranno rilasciati entro 3 giorni lavorativi.

Il rilascio dei diplomi è immediato. Le copie conformi dei documenti originali giacenti agli atti della scuola vengono rilasciati entro 3 giorni lavorativi, previo corrispettivo costo della carta e spese di riproduzione.

L’utente ha diritto d’accesso alle informazioni che lo riguardano personalmente e che siano agli atti della scuola, mediante le procedure previste dalla legge.

RECLAMI

Presso la segreteria didattica è disponibile un modulo predisposto per i reclami (ASGQ MO 037 modulo reclamo).

I reclami possono essere inoltrati al Dirigente Scolastico in forma orale, scritta, telefonica, via fax, per posta elettronica, e devono contenere generalità, indirizzo e reperibilità del reclamante. I reclami orali e telefonici devono essere successivamente sottoscritti.

I reclami anonimi non saranno presi in considerazione.

Il dirigente scolastico, esaurita ogni indagine in merito al reclamo ricevuto, risponde, con celerità e comunque non oltre 15 giorni, adoperandosi per rimuovere le cause, se di propria competenza, o fornendo indicazioni sul corretto destinatario del reclamo.

Il dirigente scolastico invia al Consiglio d’Istituto, alla fine di ogni anno scolastico, una relazione analitica dei reclami e dei relativi provvedimenti.

VALUTAZIONE DEL SERVIZIO

Vengono effettuati sondaggi campione mediante questionari di gradimento, per raccogliere elementi utili alla valutazione del servizio, nonché eventuali proposte.

L’istituto si fa carico dell’attuazione dei servizi descritti ed è responsabile di eventuali inadempienze o discordanze rispetto alla Carta dei Servizi.

Torino 13/09/17